A casa, mentre prepariamo la colazione. Oppure fuori, mentre facciamo la spesa o una rilassante passeggiata, mano nella mano con la persona amata. Creata dal biologo e scrittore americano Jon Kabat-Zinn, la Mindfulness ci aiuta a stare meglio a livello fisico e mentale, e a rimanere in un positivo contatto con la realtà. Come fare per praticarla e ottenere i migliori risultati?

Essere pienamente attenti

L’essenza di questa pratica è suggerita dalla parola stessa: Mindfulness (attenzione piena), essere pienamente attenti. Significa prestare attenzione, ma in un senso particolare. Secondo Kabat-Zinn a) con intenzione, b) al momento presente, c) in modo non giudicante”.

Come iniziare

Possiamo iniziare ascoltando il respiro e le sensazioni del corpo in alcuni momenti della giornata. Proviamo per un momento a rallentare o a fermarci, interrompendo il frenetico FARE della “tabella di marcia” quotidiana.

Siamo vicino a lei / lui, e sentiamo l’energia amorevole che sprigiona la presenza di questa persona così magica.

Ascoltiamo il nostro respiro (all’inizio basta solo qualche minuto); e magari anche il sottile rumore del respiro di chi sorride lì accanto.

”Stare” con quello che c’è nel presente

Poi – senza fretta, giorno dopo giorno – possiamo prendere l’abitudine di dirigere la nostra consapevolezza su un’azione o, per esempio, su un oggetto che stiamo usando.

Occorre una certa continuità per avere benefici a livello fisico e mentale. Il segreto è “stare” con quello che c’è nel momento presente, senza giudizio. Intanto innumerevoli pensieri attraversano (come sempre) la nostra mente: va bene così.

Li lasciamo scorrere, come fossero nuvole leggere che volano via nel cielo.

Qualcosa fluisce nel nostro essere, senza sforzo

Insomma, nulla da cambiare quando pratichiamo Mindfulness: solo osservare.

Ha scritto Albert Einstein (1879 – 1955 ):
“Non ho mai fatto una delle mie scoperte attraverso il processo di pensiero razionale”.

Mentre più a Est un suo contemporaneo, lo scrittore e linguista cinese Lin Yutang (1895 – 1976), si esprimeva così:
“Se riesci a passare un pomeriggio assolutamente inutile, in modo del tutto inutile, allora hai imparato a vivere”.

Maggior benessere fisico e mentale

Mindfulness significa, per esempio, gustare (e apprezzare) alcune delle cose più semplici che costellano le nostre giornate (il profumo del pane appena sfornato, l’acqua tiepida sul viso al mattino, lo sguardo dolce della persona che ami).

Pure questo è “stare”. Se resta ancorata a ciò che accade nel “qui e ora”, la mente esprime la sua potenzialità piena lavorando con l’unico materiale possibile: la REALTA’ in quel dato momento.

Con una cascata di benefici per il sistema immunitario, e più in generale a livello fisico.

Sentire, nel profondo, cosa desidera lei o lui

Questa pratica – se mantenuta nel tempo – può rivelarsi come una sorta di “pozione magica” quando la coppia attraversa – per i motivi più diversi – periodi di incertezza.

Perché diventiamo più capaci di “sentire” (intuire) quali sono i desideri non espressi da chi vive accanto a noi. Magari cerca un sostegno, vuole più ascolto.

Oppure desidera una buona dose di piacevoli coccole.

ISCRIVITI AL CLUB DI COPPIAPERFETTA.IT

Un sistema esclusivo che ti permetterà di trovare la tua anima gemella. Oltre al nostro sistema di algoritmi avrai a disposizioni anche dei consulenti a cui fare domande dirette.

Articoli BY:

abarbangelo@tiscali.it

Giornalista e web writer. Antonio Barbangelo vive e lavora a Milano, ama il mare e i profumi delle colline toscane. Giornalista professionista dal 1989, scrive di economia, marketing, comunicazione, psicologia. Impara il “mestieraccio” parlando di ambiente in una radio privata e collaborando col settimanale Il Mondo (Rizzoli); poi lavora nelle redazioni di GenteMoney, BancaFinanza, ItaliaOggi, L’Impresa. Si è occupato di editing e ghostwriting per banche e compagnie assicurative; nel 2009 ha scritto Pausa Caffè (Egea Editore), un libro sul mondo della distribuzione automatica. Ascolto e curiosità sono i suoi ferri del mestiere preferiti. Negli ultimi anni si è fatto catturare dalla passione per diari e autobiografie, con la complicità del prof. Duccio Demetrio, fondatore della LUA, la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (Arezzo).

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *