Fate la prova: portate qui la vostra amata bendata e, una volta arrivati a destinazione, chiedetele dove immagina di trovarsi. In Provenza? Nelle Langhe o nel Chianti? Nulla di tutto questo: è la Val Trebbia, sui colli piacentini, a un’ora di auto da Milano. Quella che il grande scrittore Hernest Hemingway attraversò nel 1945 come giornalista al seguito di truppe motorizzate e definì la “valle più bella del mondo”, laddove il fiume da cui prende il nome, Trebbia, appunto, solca verdi pendii e spunta nelle curve della SS 45 che da Rivergaro porta a Genova e Portofino per raggiungere il mare.

Ecco perché le novità culinarie appena lanciate nella valle tanto amata dai milanesi sono molto legate ai sapori di mare. Tre ristoranti da non perdere, due innovativi e uno legato alla tradizione.

L’anteprima assoluta è il servizio di ristorazione offerto dal Mulino relais a Quarto (PC), un nuovo boutique hotel di 8 camere alle porte della Val Trebbia. Un gioiello con parco botanico, piscina e servizio super curato. Di colazione, pranzo e cena si occupa Annamaria Losi che, con un passato da hidden kitchen e passione per la ricerca costante dei migliori ingredienti e abbinamenti, offre una cucina fresca e raffinata. Abbraccia sì le proposte del territorio ma le rivisita in chiave gourmet. Un esempio? I pissarei, tipico piatto piacentino proposto con le vongole veraci invece che con i classici fagioli. Il Mulino Relais, Str. Della Regina, 54, Quarto (PC), www.ilmulinorelais.com.

 

Un’altra chef che vi lascerà senza fiato dalla bontà delle sue portate è Federica Cella Zanacchi (ai fornelli con Mauro Brina), che festeggia il primo anniversario (giugno 2019) del suo “Cappon magro”, ristorante di pesce, ricavato da un vecchio opificio per la produzione del caglio. Siamo a Bobbio, in provincia di Piacenza, e Genova, sua città nativa, dista solo 73 km. Da non perdere i tagliolini di pasta fresca al cacio e pepe marinati al lime e per secondo la ricciola di fondale in crosta di mandorle con sedano croccante e crema di zafferano. Il locale è intimo e accogliente, con due sale dal carattere rustico, una piccola stanza nella torretta e una sala nell’antica ghiacciaia. Ristorante Il Cappon Magro, via Mazzini 33, Bobbio, tel. 349.6016976  www.ilcapponmagro.it.

 

Per rimanere sulla tradizione il riferimento consolidato in Val Trebbia è il Castellaccio, ristorante che si trova in un vecchio avamposto del castello di Statto del 1400, in posizione dominante sul fiume Trebbia. A gestione familiare dal 1969, ha un arredo classico e propone una cucina raffinata del territorio. All’entrata della sala principale colpisce il robusto carrello dei formaggi, ognuno dei quali segnalato con un’etichetta. La battuta cruda di manzo, spuma di acciughe, polvere di cappero e pomodorino è fantastica. All’arrivo, e nell’attesa, il padrone di casa Graziano Solari vi offre sempre una gustosa bollicina nel romantico e spettacolare dehors.  Ristorante Castellaccio, Località Marchesi Scrivellano (PC), www.castellaccio.it.

Articoli BY:

aleluongo@tiscali.it

Alessandro Luongo è nato a Taranto il 12 luglio 1962. Si laurea in Filosofia con orientamento psicologico alla Statale di Milano, dove inizia a tracciare la sua teoria del "pensiero motorio". Lavora come giornalista per i principali gruppi editoriali nazionali (Rizzoli, Mondadori), scrive in particolare per il Corriere della Sera e vanta un'esperienza come autore televisivo in due produzione Rai2, di cui una realizzata in Arizona, nel 2006. E’ single, ma spera di trovare l’anima gemella con Coppiaperfetta.it.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *