Una commedia brillante di Guido Chiesa, targata 2020 e dedicata al femminile. Ve la propongo proprio ora che fra smartworking e mesi di semi libertà lo stress potrebbe essere alle stelle e la voglia di uscire dagli schemi pure.
Quindi, se avete passato un anno, o anni, a farvi andare bene tutto, reprimendo desideri, ambizioni ed emozioni questo è il film che può ispirare una rinascita.
Se poi siete nei beautiful 40s potrebbe quasi diventare lo specchio delle vostre brame e darvi una bella carica!

Perché vedere Cambio tutto! in questo caldo luglio?

  1. Meglio ponderare qualsiasi svolta con l’estate di mezzo (avete tempo per pensare)
  2. Se siete in “zona cesarini” decisioni importanti potrebbe darvi la mazzata positiva finale, inoltre sole e vitamina D sono dalla vostra parte
  3. Finisce, passatemi lo “spoiler”, con una cabrio e il vento nei capelli, what else?

Parliamo del film.
La commedia è incentrata sui cliché della quotidianità di Giulia (Valentina Lodovini), responsabile marketing di un’azienda dolciaria. Quarantenne reggi-famiglia affannata fra casa e lavoro, dopo aver sopportato e subito educatamente per molto tempo, Giulia decide che è arrivato il momento di reagire e ribellarsi a tutte quelle regole non scritte che le impongono di stare “al suo posto”.

Ne emerge un racconto divertente, a tratti scherzoso, da non sottovalutare perché come ci insegna il maestro della commedia Alberto Sordi, “quanno si scherza bisogna esse seri”.

I messaggi chiave del film infatti passano. Fermarsi, valorizzarsi, ripartire.

E la protagonista, compressa tra un fidanzato scroccone che la ama per comodo, un capo superficiale e donnaiolo e un’amica ego-riferita, si rende conto che la sua vita non va e comincia a cambiare passo, decide di volersi bene.
La trasformazione è liberatoria e coraggiosa e Giulia diventa anche più bella, sicuramente più interessante della “Ludo”, influencer ventenne ostentata dal suo capo come una divinità, per ricordarle che lei, quarantenne, sta invecchiando. Anche se nel film la trasformazione pare avvenire grazie a un counselor olistico – un ipnotico Neri Marcorè – è evidente a tutti che la svolta sia merito di Giulia. Ricordiamoci che volere bene a sé stessi è il primo passo verso la conquista dell’amore.

Da vedere anche con lui per rispolverare le frasi da non dire mai a una donna.
Quali? Scopritele in 90 minuti, la durata del film.

Cambio tutto! prima di essere una produzione italiana è l’adattamento di Una mujer sin filtro (Una donna senza filtro), commedia messicana del 2018 del regista Luis Eduardo Reyes (a sua volta remake del film cileno Sin Filtro). Il film era in programma nelle sale cinematografiche ma per fortuna lo trovate su Amazon Prime.

A presto con altre pellicole di cinema therapy.

ISCRIVI AL CLUB DI COPPIAPERFETTA.IT

Un sistema esclusivo che ti permetterà di trovare la tua anima gemella. Oltre al nostro sistema di algoritmi avrai a disposizioni anche dei consulenti a cui fare domande dirette.

Articoli BY:

vale.raffa@libero.it

Valeria, imprenditrice eclettica, si diploma in scenografia teatrale e televisiva all’Accademia di Belle Arti di Brera. Creativa appassionata di cinema e design fonda nel 2009 un’agenzia di branding e comunicazione alla quale dà un nome non a caso cinematografico: Cabiria. Con l’ascendente in bilancia, amante del bello e della natura, crea nel 2019 Amaze Naturally Independent, un brand beauty che rivendica bellezza e indipendenza oltre ogni genere di appartenenza. Con un libro in corso e tanta voglia di scrivere, da sempre crede nel cinema come terapia anche nella vita.

    Leave a Comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *