Dal 23 agosto scorso il capoluogo lombardo si arricchisce della presenza. dello Sheraton Milan San Siro, annunciata da Marriott International Inc, e frutto di una ristrutturazione totale da oltre 60 milioni di euro del precedente Grand Hotel Brun. Una scelta strategica dettata dalla decisione di espandere e consolidare il brand a Milano.

Di proprietà di European Hotel Investments, nel quartiere di San Siro, area a vocazione residenziale e con strutture dedicate all’intrattenimento cittadino, si trova all’interno di un’oasi verde, con una piscina all’aperto unica nel suo genere, destinata a diventare un punto di riferimento a Milano per incontrarsi e socializzare grazie agli ampi spazi esterni e alla peculiare offerta Food & Beverage.

La posizione privilegiata in uno dei quartieri più green e a pochi passi da alcuni dei centri d’intrattenimento e congressuali di rilievo della città, rappresenta un valore aggiunto sia per viaggiatori leisure sia business, ma anche per la comunità locale.

Guidato dalla designer Chiara Caberlon dello studio Caberlon Caroppi Italian Touch Architects con sede a Milano, l’ampio progetto architettonico e d’interior design è stato sviluppato ispirandosi ai resort urbani con arredi personalizzati, ispirati agli elementi architettonici milanesi e alla tavolozza dei colori del capoluogo lombardo.

Prenota Hotel a Milano con Booking.com

Definiti dalla peculiare forma architettonica a Y dell’edificio, gli interni dell’hotel sono caratterizzati da una combinazione di stili che richiamano un look anni ’60, compensato da finiture e colori naturali. I motivi geometrici creano un impatto piacevole, mentre il design a griglia nell’area lavoro integra perfettamente aree condivise e private, arricchite da pregiati elementi tessili e arredi su misura.

Il nostro obiettivo per questo progetto era di integrare armoniosamente i grandi spazi interni e le aree esterne dell’albergo attraverso il fil rouge di un raffinato design milanese contemporaneo e lineare, arricchito da spazi flessibili per migliorare l’interazione sociale e incoraggiare la collaborazione in un contesto di resort urbano, ispirato agli elementi naturali

ha dichiarato l’architetto Chiara Caberlon.

L’hotel ha 310 camere sui sei piani dell’edificio, tra cui 24 suite e una suite presidenziale, tutte ben accessibili tramite una serie di ascensori e punti di accesso. Lo Sheraton Milan San Siro è stato progettato pensando sia agli ospiti in viaggio di lavoro sia ai turisti e offre camere spaziose e moderne con uno stile elegante e una funzionalità ottimale.

Le 80 camere Club e le 25 suite dei due piani superiori hanno un accesso esclusivo all’ampio Club Lounge, luogo ideale per momenti di pausa individuale o di gruppo con check-in e check-out dedicati e proposte ristorative durante tutto il giorno.  Ci sono anche 118 camere comunicanti, una soluzione pratica per le coppie con figli. La Pool Oasis, a disposizione degli ospiti in vacanza o in viaggio di lavoro include una piscina all’aperto con una vasca dedicata ai bambini. Lo spazio è arricchito da solarium e comode sedute, oltre ad un bar a bordo piscina circondato dalla zona verde. Infine è presente un’area-gioco all’aperto per i bambini che si fonde armoniosamente con l’atmosfera di quest’oasi urbana. Un design ben studiato e un senso condiviso di comunità definiscono anche le scelte indipendenti di ristorazione presenti in albergo e guidate dall’executive Chef Luca Nania. L’ampio tavolo comune e la disposizione generale del Silene Bar & Restaurant incoraggiano in modo naturale la condivisione e la flessibilità, offrendo diverse possibilità ristorative per tutto il giorno, dalla colazione ai pranzi veloci, dall’aperitivo alla cena informale, che nella stagione primaverile ed estiva possono essere consumati anche nel piacevole giardino terrazzato.

El Patio del Gaucho, Javier Zanetti, sempre progettato da Chiara Caberlon con un mix di tradizione e stile contemporaneo, offre i classici piatti di carne argentini con opzioni di pesce e verdure rivisitate con un tocco contemporaneo, e si propone di diventare la steakhouse di riferimento in città. La cucina offre anche una vasta gamma di piattini da condividere per il momento del tipico aperitivo milanese, abbinati a cocktail di stagione e serviti al Silene Bar. Un menù a tema argentino sarà disponibile anche per eventi e banchetti. El Patio del Gaucho è il terzo outlet aperto a Milano dall’ex calciatore Javier Zanetti, dopo El Gaucho e Botinero.

All’ultimo piano con affaccio sullo stadio e sulle Alpi, l’albergo offre anche un luminoso centro fitness all’avanguardia dotato delle più moderne attrezzature Technogym e l’Elite Spa and Wellness San Siro completa di quattro cabine per trattamenti, una SPA suite, un’area umida e relax con un angolo per snack salutari.

Insomma, Sheraton Milan San Siro, con il suo design contemporaneo e deciso, è un paradiso di tranquillità nella dinamica Milano, un modo alternativo per staccare dai ritmi cittadini e rilassarsi in un ambiente calmo e contemporaneo. Insolito per i suoi vasti spazi aperti e per la flessibilità degli spazi interni ed esterni, l’hotel è stato progettato come un luogo per rimanere connessi, utilizzando il meglio dello stile milanese, pur rispettando il patrimonio degli anni ‘60, e la posizione strategica nel cuore del distretto business e congressuale di Milano. In un quartiere popolato da centri congressi, stadi, campi da golf e aree verdi, l’hotel offre una nuova visione per i viaggiatori ed estende un caloroso benvenuto alla comunità locale alla ricerca di un luogo appassionante per riconnettersi in un’oasi urbana.

Articoli BY:

aleluongo@tiscali.it

Alessandro Luongo è nato a Taranto il 12 luglio 1962. Si laurea in Filosofia con orientamento psicologico alla Statale di Milano, dove inizia a tracciare la sua teoria del "pensiero motorio". Lavora come giornalista per i principali gruppi editoriali nazionali (Rizzoli, Mondadori), scrive in particolare per il Corriere della Sera e vanta un'esperienza come autore televisivo in due produzione Rai2, di cui una realizzata in Arizona, nel 2006. E’ single, ma spera di trovare l’anima gemella con Coppiaperfetta.it.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *