Anche se il termometro sta registrando temperature polari, la voglia di divertirsi all’aria aperta non si è per niente raffreddata. Anzi, è vero il contrario: a dispetto del clima gelido, si contano migliaia di persone che scaldano muscoli e cuore sulle piste di ghiaccio temporanee che pullulano nelle piazze cittadine, nei centri commerciali dell’hinterland e nei luoghi cruciali dello shopping natalizio.

Un esempio: Gae Aulenti On Ice, un’imponente area frozen di 600 mq incastonata tra i grattacieli milanesi, che nel periodo di installazione tra novembre e febbraio dell’anno scorso ha venduto 31mila biglietti. Sembra, insomma, che scivolare con le lame ai piedi piaccia proprio a tutti, adulti e bambini, famiglie e gruppi di amici, a chi sa già come destreggiarsi e a chi non sa neanche come reggersi in piedi aggrappato ai sostegni laterali. Alcune motivazioni per cui l’ice skating si è imposto come fenomeno di massa: è divertente, è aggregante, fa subito fiabeschi laghetti ghiacciati dei Paesi nordici o di festose località d’alta montagna. E poi, è allenante e corroborante quanto una corsa all’aria aperta, fa bruciare fino a 350 calorie all’ora, anche perché solo stare al freddo comporta un maggiore dispendio energetico, ed è l’alternativa fit al cinema serale perché si può fare anche fino all’una di notte. Un’altra buona ragione è la cioccolata calda da bere nei barettini all’uscita. E per i single, quale migliore cornice di svago e spensieratezza per realizzare – perché no – il sogno romantico di scontrarsi con Mister Right o Miss Right?

Tra le piste più suggestive del mondo c’è il grande classico che dal 1949 fa divertire milioni di aspiranti ed esperti pattinatori The Ring al Rockefeller Center, l’epicentro delle feste natalizie newyorkesi, nel cuore di Manhattan. Sempre nella Grande Mela è stata da poco inaugurata nell’area dell’aeroporto di JFK, con vista sulle piste di decollo e atterraggio, lo splendido Runway Rink. Sempre all’estero, a Mosca, oltre ai due tradizionali Ice Skating Ring della capitale russa, quello nella Piazza Rossa ai piedi del Cremino, dall’atmosfera gelida e suggestiva, e quello più grande d’Europa nel parco di VDNKh, c’è anche la pista di pattinaggio più alta d’Europa, davvero da brivido, che svetta a 354 metri d’altezza sul tetto della torre OKO, un grattacielo di 85 piani nel quartiere finanziario di Moscow City.

Senza volare troppo lontano, sono ormai istituzioni sportive rutilanti e incantevoli anche le piste di ghiaccio italiane. Non si contano, ma ve ne segnaliamo 5 imperdibili. 1. Gae Aulenti On Ice, in piazza Gae Aulenti a Milano. 2. Marghera On Ice, in piazza Mercato a Marghera (Ve). 3. La pista all’Outlet Village Shopping di Bagnolo San Vito (Mantova). 4. JFK On Ice, in piazza Kennedy a Ravenna. 5. Firenze Winter Park, sulle rive dell’Arno, presso il giardino del teatro Tuscany Hall.

Articoli BY:

mrslovely@coppiaperfetta.it

Blogger per passione, giornalista professionista esperta di moda e bellezza, italiana al cento per cento ma con il cuore diviso a metà tra Londra e New York, due città in cui ha vissuto e in cui le piace tornare - per lavoro o per piacere - non appena le è possibile. Per lei beauty e fashion sono un gioco e uno svago, ma anche un grande impegno. Aurora Boccuni, Mrs Lovely per Coppiaparfetta, crede fermamente che la cura del corpo e del look servano a tenere in forma e in ordine anche il cuore e la testa. Dal suo punto di vista occuparsi del proprio aspetto è anche un modo efficace per sentirsi bene, allenare l’autostima, stimolare buoni pensieri e migliorare il benessere complessivo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *