Se nel Leone abbiamo a che fare con l’affermazione e con il culto dell’Io, ecco che nell’Acquario – il segno opposto – si tenderà invece a dare importanza al tutto, agli ideali, a uno modo di pensare che abbracci ogni cosa, che sia universale.

Si tratta infatti del segno che si proietta in dimensioni diverse, superiori per questo viene spesso accusato di essere un po’ snob.

Quello che più di ogni altro sa come distaccarsi dalle passioni e dalle logiche terrene per rivolgere lo sguardo altrove, in direzione del nuovo, dello spazio e dell’avventura.

Saturno governa questo segno, ma lo fa con la precisa intelligenza dell’Aria, con il gusto della perfezione intellettuale, ecco perché l’Acquario tende a dare importanza soprattutto alle cose che hanno veramente un loro valore oggettivo, che servono a crescere, a diventare, a migliorare.

L’Acquario vive il suo presente come se fosse già futuro, con la mente e il cuore proiettati sempre in avanti, senza mai guardare indietro, senza dare importanza a un passato che non torna e che non serve più.

12 donne simbolo,
12 segni zodiacali,
12 modi di amare

La donna Acquario

È spesso romantica e idealista, tanto che si espone facilmente a cocenti delusioni. Brilla però per concretezza, per la capacità di reagire alle situazioni riportando ogni cosa a suo favore. Ottimista per natura.

L’uomo dell’Acquario

È un tipo non facile, che si rifugia negli ideali per non prendersi troppe responsabilità (specie in amore). Ama la libertà – soprattutto la sua – apprezzando moltissimo le amicizie amorose. Erotismo cerebrale.

Con chi va d’accordo

facile l’intesa con i Gemelli, con il Sagittario (con la quale condivide l’amore per la scoperta e l’avventura) e con il Cancro.

Articoli BY:

vighi.stefano@yahoo.it

È uno degli astrologi più accreditati nel panorama italiano. Cura i contenuti astrologici di Marie Claire e Cosmopolitan (Hearst), oltre agli speciali per il sito di Vogue Italia. Ha studiato con John Frawley , uno dei più importanti astrologi mondiali, presso la Real Astrology Association specializzandosi in astrologia classica e oraria. È stato docente presso la AMI University ed è ora membro della Real Astrology Association. Ha frequentato anche l’Accademia di Astrologia Egizia di Pascal Patruno. Nel 2013 ha pubblicato “Di Che Amore Sei?” (Sperling & Kupfer).

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *