Una giornata indimenticabile in un posto romantico? Nell’estate del “turismo di prossimità” (alla ricerca di paesi e borghi vicini, in Italia), per gli innamorati non può mancare un tour di una giornata intensa sulle sponde del Lago d’Orta, in provincia di Novara, in Piemonte.

Per visitare la fiabesca isola di San Giulio, che si trova proprio di fronte al borgo di Orta San Giulio. Un’isola che, secondo una leggenda, un tempo fu uno scoglio abitato da mostri e serpenti, fino all’arrivo di San Giulio nel 390. Fu allora che il santo attraversò le acque sopra il suo mantello e, guidato dal suo bastone, fondò una chiesa nella quale scelse di essere sepolto.

Come si arriva
Per chi si sposta in auto, le uscite autostradali dell’A26 sono Borgomanero e Arona; in treno, la stazione di riferimento è Orta-Miasino. Per raggiungere l’isola i traghetti sono disponibili ogni giorno (la distanza da coprire è di soli 500 metri), quelli pubblici costano circa 3,15 euro a tratta (www.navigazionelagodorta.it). All’arrivo una scalinata porta alla spettacolare basilica romanica.

Cinque cose da vedere
La Basilica di San Giulio è la principale attrazione dell’isola, seguita da una piccola strada che la percorre per intero, la Via del silenzio, che rappresenta al meglio l’unione di spiritualità e architettura.

Proseguendo per i vicoli si arriva ad ammirare l’ottocentesco Palazzo dei Vescovi, e poi l’Abbazia Benedettina Mater Ecclesiae, un convento di clausura femminile delle monache dedite, fra l’altro, alla preparazione del famoso “pane di San Giulio”.

L’ultima delle cinque meraviglie dell’isola piemontese del lago è la Villa Tallone, dove ogni anno non manca un fitto programma di concerti di musica classica.

Per gustare un boccone è disponibile un ristorante con terrazza sul lago. Insomma, una tappa a San Giulio appassionerà la coppia romantica ma anche in cerca di un pizzico di mistero.

Articoli BY:

aleluongo@tiscali.it

Alessandro Luongo è nato a Taranto il 12 luglio 1962. Si laurea in Filosofia con orientamento psicologico alla Statale di Milano, dove inizia a tracciare la sua teoria del "pensiero motorio". Lavora come giornalista per i principali gruppi editoriali nazionali (Rizzoli, Mondadori), scrive in particolare per il Corriere della Sera e vanta un'esperienza come autore televisivo in due produzione Rai2, di cui una realizzata in Arizona, nel 2006. E’ single, ma spera di trovare l’anima gemella con Coppiaperfetta.it.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *