Il nostro mini allenamento di ginnastica in acqua

10 passi separano la battigia dal tuo ombrellone… e in pochi istanti dalla tua posizione di relax puoi accedere al migliore centro benessere e di talassoterapia: il mare.

A costo zero. Immergiti, rinfrescati e approfitta di questo luogo e di questo momento per tornare in forma.

Ti bastano i pochi e semplici esercizi di acqua-gym che ti suggerisce Simona Musocchi, personal trainer e consulente di fitness a Milano (seguila su Instagram: smart_gym_simona, troverai video programmi di allenamento per tutti i giorni).

«In mare i muscoli lavorano intensamente, perché la resistenza dell’acqua è superiore a quella dell’aria, e il movimento ondoso svolge anche uno straordinario effetto massaggiante», spiega la trainer.

«In immersione, al contempo, i carichi sono ridotti e quindi le articolazioni hanno una maggiore possibilità di movimento. Senza contare i benefici che la ginnastica caldo-freddo ha sulla microcircolazione a tutto vantaggio della linea».

Acqua-gym: il Summer Workout of the Day

Ecco il training in 5 esercizi per allenarti in riva al mare o a bordo piscina.

Se ti piace contare gli esercizi, calcola tre serie da 15-25 ripetizioni. Altrimenti, riserva 2-3 minuti a ogni esercizio.

Per le cosce

Entra in mare finché l’acqua è all’ombelico, stai in appoggio sulla gamba destra tesa, alza di lato la gamba sinistra con il ginocchio appena flesso. Riporta la gamba in basso, poi risollevala.

Completa un po’ di ripetizioni, poi esegui lo stesso movimento con l’altra gamba.

Per i glutei

Porta la gamba sinistra distesa indietro, poi in avanti con il ginocchio flesso fino a sfiorare la superficie dell’acqua, quindi di nuovo indietro.

Ripeti l’esercizio alcune volte, poi fai lo stesso movimento con l’altra gamba.

Per le braccia

Immergiti fino al petto con le braccia distese. Prendi un pallone in una mano, passalo dietro alla schiena e recuperalo con l’altra mano.

Continua per un po’ di volte in una direzione e poi ripeti dall’altra parte.

Per i pettorali

Immersa fino al mento, con le gambe leggermente divaricate, alza le braccia in avanti fino a toccare la superficie dell’acqua con il dorso delle mani.

Apri le braccia spostando l’acqua indietro con i palmi, poi riportarle in avanti con i palmi verso il basso.

Per gli addominali

Appoggia le braccia su un materassino e lascia che le gambe galleggino sull’acqua.

Fletti le gambe per portarle al petto e poi distendile verso l’angolo destro del materassino, riportale al petto e distendile a sinistra.

Articoli BY:

boccuni.aurora@gmail.com

Blogger per passione, giornalista professionista esperta di moda e bellezza, italiana al cento per cento ma con il cuore diviso a metà tra Londra e New York, due città in cui ha vissuto e in cui le piace tornare - per lavoro o per piacere - non appena le è possibile. Per lei beauty e fashion sono un gioco e uno svago, ma anche un grande impegno. Aurora crede fermamente che la cura del corpo e del look servano a tenere in forma e in ordine anche il cuore e la testa. Dal suo punto di vista occuparsi del proprio aspetto è anche un modo efficace per sentirsi bene, allenare l’autostima, stimolare buoni pensieri e migliorare il benessere complessivo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *