Ha gli occhi a mandorla, ma un accento italiano impeccabile. Giada Zhang è una cremonese atipica dai lineamenti asiatici e una forte appartenenza al nostro Paese. Insomma, sangue cinese, cuore italiano.

Ceo di Mulan Group, la prima azienda ad aver portato piatti pronti orientali “Made in Italy” nei grandi supermercati italiani, a 24 anni è entrata nella lista degli «under 30» più influenti stilata ogni anno da Forbes. La prima italiana di origini cinesi, dunque, a essere inserita tra i 100 giovani leader e innovatori di tutta Italia.

Nonostante la sua giovane età, ha idee molto chiare in termini d’imprenditoria. Nata e cresciuta a Cremona, laureata con il massimo dei voti in International economics and management all’Università Bocconi di Milano, Giada parla cinque lingue e ha lavorato in Gran Bretagna, Usa e Asia.

Vengo da una famiglia d’imprenditori, fin da piccola sono stata partecipe del duro lavoro quotidiano dei miei genitori per costruire un futuro migliore per noi. Mi hanno insegnato che si può sempre cambiare lo status quo, a non pormi limiti e, soprattutto, che posso e devo sognare in grande” si presenta così Giada.

Da ristorante ad azienda strutturata
Mulan Group è la prima realtà a portare il cibo cinese sulle tavole degli italiani: piatti pronti orientali “Made in Italy”, realizzati cioè con materie prime italiane di prima qualità (tranne il bambù e la soia che arrivano dall’Asia), nelle maggiori catene di supermercati di 19 regioni italiane. Una storia imprenditoriale che affonda le radici nel piccolo ristorante aperto alla fine degli anni Novanta dalla famiglia Zhang a Cremona e che prosegue nel 2003, con la nascita dell’azienda.

Da un prodotto B2B da grande distribuzione, Giada Zhang ha trascinato l’azienda a diventare una realtà pluricanale. Dalla Gdo, all’horeca, catering,  retail e il B2C con il primo e-commerce e delivery a domicilio di cucina asiatica in Italia.

Espansione all’estero, e-commerce
Ed è proprio il desiderio di cambiare, senza stravolgere la propria identità, ad avere condotto Mulan Group a ideare il primo e-commerce e servizio delivery a domicilio di cucina asiatica (https://shop.mulangroup.it/).

Ci siamo chiesti: perché non portare il cibo asiatico direttamente a casa di chi lo desidera?” – prosegue Giada Zhang – “Da lì l’idea di creare un e-commerce per permettere a chiunque di poter apprezzare alcuni tra i piatti più famosi della tradizione asiatica a casa propria, senza andare in un ristorante, come spesso si crede si debba fare con questo tipo di cucina.”

Mulan Group sta così rivoluzionando il modo in cui consumiamo cibo asiatico cucinato in casa reinventando un processo nuovo.

Il nostro ingrediente segreto? L’equilibrio tra le antiche tradizioni orientali e la qualità del Made in Italy. Ci occupiamo di ogni fase: dalla scelta delle materie prime (italiane) alla preparazione e confezionamento dei prodotti”.

Gli chef di Mulan preparano nella sede centrale di 4.000 metri quadrati, dai 5.000 ai 10.000 pasti il giorno, combinandoli con l’alta qualità degli ingredienti e la tecnologia avanzata del packaging. Parliamo dunque di alimenti freschi senza conservanti, coloranti e grassi idrogenati.

Un’azienda in crescita
Quest’anno siamo riusciti finalmente a conquistare anche le regioni italiane più tradizionaliste come la Campania, la Calabria, la Puglia e la Sicilia.” – dichiara Giada Zhang, che conferma il trend di crescita della sua impresa. L’obiettivo per l’imminente futuro è di espandersi in tutta Europa. “Nel 2019 abbiamo portato nelle tavole di tutti gli italiani più di due milioni di prelibatezze asiatiche con una stima di crescita del 45% nel 2020.

Articoli DI:

aleluongo@tiscali.it

Alessandro Luongo è nato a Taranto il 12 luglio 1962. Si laurea in Filosofia con orientamento psicologico alla Statale di Milano, dove inizia a tracciare la sua teoria del "pensiero motorio". Lavora come giornalista per i principali gruppi editoriali nazionali (Rizzoli, Mondadori), scrive in particolare per il Corriere della Sera e vanta un'esperienza come autore televisivo in due produzione Rai2, di cui una realizzata in Arizona, nel 2006. E’ single, ma spera di trovare l’anima gemella con Coppiaperfetta.it.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie di terze parti. Per continuare a navigare nel sito dovete acconsentire al nostro uso dei cookies.