L’età più gratificante per il sesso per una donna? Dopo i 40 anni. Lo dimostrerebbe uno studio dell’Università del Texas, secondo cui, a quell’età non ci sarebbe più l’ansia da prestazione e dunque il gentil sesso potrebbe sperimentare nuovi modi per procurarsi piacere, come saltare i preliminari, ad esempio. E poi dedicandosi a trasgressioni o giochi proibiti. Le 40enni, inoltre, sono le maggiori utilizzatrici di prodotti cosmetici e servizi di bellezza.

Per la verità, senza dover andare Oltreoceano a consultare una ricerca statunitense, anche in casa nostra, il Censis ha ripreso a occuparsi di sesso, dei nostri connazionali. E l’ha fatto alcuni mesi fa in collaborazione con la Bayer, nota multinazionale farmaceutica, dedicando un rapporto amoroso proprio sulle coppie e single presentato al Senato.

L’indagine ha coinvolto 1860 persone tra i 18 e i 40 anni dal primo al 15 marzo 2019 con metodologia Cawi (Computer Assisted Web Interviewing).

Anche in questo studio la trasgressione avanza. L’80,7% degli intervistati fa sesso orale, il 67% pratica la masturbazione reciproca, il 46,9% usa un linguaggio osceno durante i rapporti, il 33,1% pratica il sesso anale, il 24,4% usa oggetti, cibi o bevande per giochi erotici, il 16,5% scatta foto o registra video durante i rapporti, il 16,5% fantastica apertamente con il partner su altri possibili partner, il 13,1% ha rapporti sessuali a tre o più persone, il 12,5% pratica il bondage o il sadomasochismo.

In definitiva sono stati infranti antichi pudori, tabù e reticenze, e la gamma delle pratiche sessuali degli italiani di 18-40 anni è molto articolata. Anche la pornografia è entrata nelle camere da letto dei nostri concittadini, persino in quelle delle coppie stabili, grazie all’accesso online, facile, gratuito, e di massa. Il 61,2% degli italiani di 18-40 anni, difatti, guarda video porno da solo, il 25,2% lo fa in coppia. E il 37,5% pratica il sexting (l’invio tramite smartphone d’immagini e testi sessualmente espliciti).

Articoli BY:

aleluongo@tiscali.it

Alessandro Luongo è nato a Taranto il 12 luglio 1962. Si laurea in Filosofia con orientamento psicologico alla Statale di Milano, dove inizia a tracciare la sua teoria del "pensiero motorio". Lavora come giornalista per i principali gruppi editoriali nazionali (Rizzoli, Mondadori), scrive in particolare per il Corriere della Sera e vanta un'esperienza come autore televisivo in due produzione Rai2, di cui una realizzata in Arizona, nel 2006. E’ single, ma spera di trovare l’anima gemella con Coppiaperfetta.it.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie di terze parti. Per continuare a navigare nel sito dovete acconsentire al nostro uso dei cookies.