Sembra che il talamo nuziale non sia solo un magnifico teatro della passione amorosa: il 54% degli italiani dichiara infatti di non riuscire a dormire bene per colpa del compagno di letto, come rivela una ricerca condotta da Emma The Sleep Company, tra le aziende europee a più rapida crescita nella produzione di sistemi per il sonno.

Per essere più precisi

Un quinto degli intervistati non riesce a trascorrere due notti di fila senza svegliarsi e circa un terzo affronta un riposo faticoso almeno due o tre volte nel corso della stessa settimana.

E per ben il 13% la causa principale dei propri sonni agitati è la dolce metà.

Tra le altre cause: per il 23% c’entra un cattivo materasso, per il 33% è colpa dello stress della giornata e per il 36% sono le posizioni scorrette durante la nottata.

E per quali ragioni il partner di notte si può trasformare nel nostro peggiore nemico?

Per il 50% degli intervistati il problema è il russare o il respiro pesante della persona con cui condividiamo il materasso.

Il 39% dichiara di subire una vera e propria invasione di campo con la dolce metà che invade il proprio spazio.

Il 26% è un ladro di coperte.

E il 10% (soprattutto donne under 40) è un partner tecnologico e sempre connesso che rovina il sonno dell’altro portando sotto le lenzuola smartphone o tablet.

C’è poi anche chi si alza per andare in bagno o a bere e persino chi si muove tra le lenzuola come se stesse facendo un incontro di boxe.

Insomma, per condividere il lettone con la bandiera del “peace and love”, segna nella wish list per la buonanotte tappi per le orecchie, mascherina per gli occhi, tisana rilassante…

Articoli BY:

boccuni.aurora@gmail.com

Blogger per passione, giornalista professionista esperta di moda e bellezza, italiana al cento per cento ma con il cuore diviso a metà tra Londra e New York, due città in cui ha vissuto e in cui le piace tornare - per lavoro o per piacere - non appena le è possibile. Per lei beauty e fashion sono un gioco e uno svago, ma anche un grande impegno. Aurora crede fermamente che la cura del corpo e del look servano a tenere in forma e in ordine anche il cuore e la testa. Dal suo punto di vista occuparsi del proprio aspetto è anche un modo efficace per sentirsi bene, allenare l’autostima, stimolare buoni pensieri e migliorare il benessere complessivo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *