Lo abbiamo chiesto a uno dei personal trainer tra i più famosi e seguiti della rete

In questi giorni di reclusione necessaria quanto forzata, siamo tutti connessi con la rete che ci aiuta a supportare corpo e mente messi decisamente a dura prova dal momento che tutti, indistintamente, stiamo vivendo.

E proprio per questo abbiamo chiesto a Dave Gamba, personal trainer tra i più noti e seguiti online, consigli e suggerimenti per mantenerci in forma ed essere pronti quando l’amore busserà alla nostra porta e potremo incontrarlo di persona.

Quindi mettiamo a frutto “tempo & casa” per intrecciare nuove amicizie e amori preparandoci con il corpo e con il cuore per il momento del grande “live”.

Dave, come possiamo mantenerci in forma pur restando a casa?
La palestra non è affatto necessaria per scolpire e rimodellare il fisico.
Si tratta piuttosto di imparare alcuni esercizi e movimenti a corpo libero da applicare restando forzatamente a casa.
Rimangono, però, molto molto utili un paio di strumenti, come un materassino per proteggere la schiena a terra, e manubri possibilmente a vite, per aumentare il carico degli esercizi. Queste sono le due uniche cose che davvero servono

Come possiamo seguirti? Anche tu hai creato lezioni free da poter seguire in questi giorni?Certamente! Proprio nell’ottica di questo periodo ho creato una Scheda Settimanale Gratuita, la SCHEDA START, che si può seguire facilmente con video-lezioni in tutta comodità da casa: https://bodymastery.davegamba.com/scheda-start

Data la difficoltà di questo momento, se una persona non ha già con sé gli strumenti di cui hai parlato, come può fare?
Un’idea alternativa può essere utilizzare bottiglie d’acqua piene al posto degli esercizi coi manubri, per quanto naturalmente le bottiglie d’acqua abbiano un peso modesto di circa 1,5 kg per bottiglia da litro e mezzo.
In alternativa, per chi ha la forza, quindi per chi già si allena abitualmente, una cassa intera da 6 bottiglie da litro e mezzo che ha anche la comoda maniglia per sollevarla. Attenzione però: si tratta di 9kg l’una, quindi anche qui dipende dall’esercizio e dalla preparazione personale.

Oltre all’esercizio fisico, quali sono gli alimenti che dobbiamo cercare di limitare per non uscire dalla quarantena con quaranta chili in più?
Senza ombra di dubbio i carboidrati. In questi giorni a casa è naturale che ci muoviamo quantitativamente di meno (anche per questo è buona norma mantenere un allenamento quotidiano), dunque le necessità energetiche derivanti dai carbo diminuiscono di molto. Riuscire a ridurre carbo e zuccheri è la mossa ideale.

Con cosa possiamo sostituirli?
Sicuramente con verdure a piacere e in abbondanza. Le verdure riempiono, danno senso di sazietà e placano le voglie di zuccheri. Nel caso la voglia di carbo fosse molto insistente sono senz’altro una buona idea i legumi come piselli e fagioli.
Inoltre, come detto, abituarci a mantenere un allenamento anche breve quotidiano può essere la mossa che dà la svolta alla nostra salute fisica. Magari anche una volta finita questa difficile fase.

Una tua riflessione su questo momento così particolare pensando anche a chi sta cercando la felicità e il conforto di un affetto.
Questo momento è duro, ma le situazioni dure temprano le persone e le nazioni. La storia e la Natura lo insegnano.
Sono certo che una volta finito tutto, noi non saremo come prima. Saremo meglio.
E lo saremo proprio in seguito a quello che avremo imparato in questa fase.
Abbiamo un rarissimo spazio adesso per ritrovare noi stessi, e credo che ognuno di noi troverà spontaneamente con questa forzatura la cosa più idonea per “innaffiare” e prendersi cura del proprio benessere. Una fase di sano egoismo, per così dire.

In effetti dalla rete e dai social piovono idee e spunti…
Certo. Può trattarsi dello sviluppo della propria creatività, di una propria abilità, della riscoperta di una cosa abbandonata (che non andava abbandonata), dello sviluppo di una nuova forma mentis o abitudini completamente nuove, della scoperta felice di una nuova conoscenza, alla possibilità di innamorarsi…
Insomma credo che questo tempo spingerà ogni singolo individuo verso la propria personalissima natura. Qualsiasi essa sia.
Il  mio suggerimento è di restare in ascolto, seguire le proprie intuizioni di quello che siamo spinti a fare, e farlo!
Anche se è fuori dalla strada che conosciamo. Siamo tutti chiamati a esplorare qualcosa di nuovo, o di conosciuto, ma in un modo inedito ora.

E quando finalmente questo momento sarà passato?
Il vero segreto sarà fare entrare le nuove abitudini a far parte della propria identità, e le nuove conoscenze nella propria vita.
Dobbiamo uscire da questa fase con qualcosa di nuovo tra le mani. Noi saremo qualcosa di nuovo. Qualcosa di più.
Quindi qualsiasi cosa essa sia, dall’abitudine all’allenamento, a una nuova alimentazione, a un nuovo amore, al suonare il pianoforte, dipingere quadri, o costruire un progetto business, assicurarsi di sedimentarla per mantenerla viva anche dopo.
Sarà il massimo della positività che potremo portare a noi stessi e agli altri.

https://www.davegamba.com/

 

Articoli BY:

eli.garbarini@gmail.com

Quaderni e tazzine sono i suoi demoni, amore e curiosità i suoi angeli. Content manager e giornalista, lavora in mezzo a tv, video e persone poco convenzionali. Ama Londra, gli hotel e il buon cibo gustato sempre in compagnia. Per lei corpo, mente e anima sono una triade perfetta di cui prendersi cura e innamorarsi ogni giorno, come fosse la prima volta.

    Leave a Comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *