Perché vi ha attratto questo titolo?
Forse proprio perché vi siete spesso posti la domanda opposta: «Che ruolo vorrei avesse l’altro nella coppia, come deve essere, cosa dovrebbe darmi».

Fino ad un certo punto può andare anche bene questo processo.

Se immaginate una persona che sia gentile con voi va benissimo, ad esempio.

Non ci si deve però soffermare solo sull’altro, bensì anche sulle proprie caratteristiche, su quello che si vuole dalla propria vita.

In pratica, su come sono “IO” nella coppia.

In effetti, il più delle volte partiamo dall’altro, non in senso positivo ma in senso negativo.

Quello che è interessante, e ritengo fondamentale quindi, è partire da se stessi, cioè dall’IO.

Come primo aspetto si deve definire chi è questo IO.

Se non ho consapevolezza di chi sono e di cosa voglio, come potrò definire come sarò nella coppia?
Se non ho definito i miei obiettivi, come potrò condividerli con un’altra persona?

Potrei finire per accettare obiettivi non miei, ma alla lunga questo non mi farebbe stare bene e quindi anche la coppia ne risentirebbe.

Oppure potrei imporre i miei obiettivi come unici obiettivi e anche questa modalità, non dando spazio all’altro, non potrà essere un buon sistema per tenere in equilibrio la coppia.

Se volete avere un rapporto di coppia sano, lavorate su voi stessi, costruite e rafforzate la vostra anima.

Come coach per prima cosa vi vorrei chiedere: “Che ruolo avete nella coppia? Vi siete mai posti questa domanda?”

Quindi, come primo passo, vi proporrei di prendervi del tempo per riflettere su questo tema, vi suggerisco di andare in un posto tranquillo e riflettete su questi quesiti.

Questo è un esercizio che vi aiuta a creare chiarezza dentro di voi su quella che è la vostra idea, la vostra sensazione su quale dovrebbe essere il vostro ruolo nella coppia.

Ora potete provare a scrivere quello che avete elaborato.

Articoli BY:

elisabetta.beretta@thinkbright.it

Professional Coach, Core Coach (ACTP Training Program) e Trainer certificata presso l’Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale (IUFFP) Svizzero, Elisabetta Beretta vanta un’esperienza di 20 anni come responsabile della formazione, formatrice consulente e coach. Da anni collabora con Cantoni, Istituzioni Cantonali e aziende in Svizzera, dove è cresciuta, oltre che con enti, società e imprese in Italia, dove attualmente vive insieme al marito e al figlio. In qualità di responsabile per la formazione, Elisabetta Beretta si occupa di progettare, realizzare e implementare corsi sviluppati ad hoc per diversi tipi di realtà e figure professionali. In passato, ha realizzato percorsi specifici per sostenere e facilitare le persone nello sviluppo del cambiamento e ha portato diversi istituti all’ottenimento della certificazione della qualità in ambito formativo (certificazione eduQua).

    Leave a Comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *