La primavera tarda ancora ad arrivare (per le temperature) e volete gustarvi un piatto sostanzioso e gratificante insieme con lui? Preparategli i canederli alle rape rosse, una ricetta proposta da Eva Zelger Mahlkenecht, che gestisce insieme alla famiglia l’Hotel Pfoesl dei Vitalpina Hotels Alto Adige/Sudtirol, a Nova Ponente (Bolzano), www.vitalpina.info.

Visto che restare a casa è l’imperativo di questi giorni, e c’è chi può godersi questi attimi preziosi con l’uomo giusto al suo fianco, bisogna lasciare da parte per il momento l’aria frizzante e pulita delle montagne altoatesine, i panorami che cambiano al ritmo lento e costante della natura, e le lunghe passeggiate rilassanti. Possiamo però sognarci tutto questo e gustarci intanto i prodotti tipici del territorio da casa, con una ricetta apposita.

I canederli alle rape rosse
Per stare bene e godere di attimi di felicità è importante anche mangiare sano. Ecco dunque la ricetta dei Canederli alle rape rosse, facile da provare fra le quattro mura.

Gli ingredienti: 150 grammi di rape rosse precotte, 50 grammi di cipolla, 1 spicchio d’aglio, 80 millilitri di latte, 200 grammi di pane per canederli, 2 uova, 20 grammi di farina, coriandolo, prezzemolo, sale e pepe.

Per la preparazione: mischiare il pane per canederli con la farina. Far soffriggere la cipolla tritata e l’aglio tritato finissimo con il burro, poi aggiungere le rape rosse tritate finemente, oppure anche schiacciate e il coriandolo. Aggiungere a piacere sale e pepe e lasciar friggere per un po’.

Amalgamare il tutto con il pane per canederli, aggiungere due uova e mischiare con sale e un po’ di farina. Lasciar riposare l’impasto per circa 30 minuti. Infine formare i canederli (palline di circa 4-5 cm di diametro) e cucinare in acqua salata per 10 minuti. Attenzione: l’acqua non deve bollire troppo.

Servire i canederli con parmigiano grattugiato e cospargere di burro e salvia. E via alla deliziosa cena a lume di candela, mano nella mano, con un bacio appassionato e ottimo vino rosso, se possibile.

Info: www.pfoesl.it

 

 

Articoli DI:

aleluongo@tiscali.it

Alessandro Luongo è nato a Taranto il 12 luglio 1962. Si laurea in Filosofia con orientamento psicologico alla Statale di Milano, dove inizia a tracciare la sua teoria del "pensiero motorio". Lavora come giornalista per i principali gruppi editoriali nazionali (Rizzoli, Mondadori), scrive in particolare per il Corriere della Sera e vanta un'esperienza come autore televisivo in due produzione Rai2, di cui una realizzata in Arizona, nel 2006. E’ single, ma spera di trovare l’anima gemella con Coppiaperfetta.it.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie di terze parti. Per continuare a navigare nel sito dovete acconsentire al nostro uso dei cookies.