Un terzo dei giovani italiani si sente solo, e la colpa è delle amicizie sulla rete e sui social network. Quello che le persone desidererebbero per essere felici sarebbe invece incontrarsi con gli amici per ridere e scherzare insieme dal vero.

Lo dice una ricerca condotta da Future Lab per conto di Martini, storica azienda italiana di bevande alcoliche. L’obiettivo dello studio: capire come si è trasformata l’amicizia nel secondo decennio del terzo millennio. Con l’inarrestabile e rapidissimo sviluppo tecnologico, che ha portato alla connessione a internet e alla diffusione dei social network, le frequentazioni “dal vero” sono state sorpassate da like e text, dai rapporti di amicizia virtuali che creano l’illusione di una vicinanza anche fisica.

Secondo i dati della ricerca, svolta su un campione di 4.000 giovani dai 25 ai 35 anni, in Italia, Belgio, Germania e Spagna il 50% degli intervistati passa dalle 2 alle 5 ore a leggere i feed degli amici sui social media, il 42% ottiene online le informazioni sugli amici, il 24,8% desidera aumentare quotidianamente i followers, il 34,1% cerca di fare nuove amicizie tramite la rete.

Internet è il mezzo più innovativo e più efficace per connettersi con altri esseri umani, uno dei bisogni principali dell’umanità

Lo ha detto al Pew Research Center Daniel Weitzner, ricercatore scientifico e direttore del MIT’s Internet Policy Research Initiative. Ma è vero anche che social media e smartphone compromettono le capacità analitiche e di problem solving, generano ansia, creano danni nella formazione della memoria, del pensiero contestuale e della profondità di conversazione e di empatia, come sostiene Nicholas Carr, autore di un volume su tecnologia e cultura. Infatti, si stanno diffondendo a macchia d’olio i “Goldilockses”, come la professoressa Sherry Turkle del MIT chiama le persone che vogliono essere in contatto con molti “amici” da tenere sotto controllo, conoscenti che siano non troppo lontani, ma neanche troppo vicini.

Lo studio di Martini evidenzia però che per un terzo del campione analizzato la felicità, oltre che in un appuntamento romantico e nel raggiungimento di un obiettivo professionale, sta nel farsi qualche risata in compagnia delle persone cui si vuole bene.

Cocktail Fiero & Tonic

  • 50% Martini Fiero
  • 50 % Acqua tonica
  • Tanto ghiaccio
  • 1 fetta di arancia per guarnire

Riempire un bicchiere ballon di ghiaccio e farlo raffreddare con un bar spoon. Rimuovere l’acqua in eccesso e versare gli ingredienti, mescolare gentilmente e guarnire con una fetta di arancia fresca.

Articoli BY:

mrslovely@coppiaperfetta.it

Blogger per passione, giornalista professionista esperta di moda e bellezza, italiana al cento per cento ma con il cuore diviso a metà tra Londra e New York, due città in cui ha vissuto e in cui le piace tornare - per lavoro o per piacere - non appena le è possibile. Per lei beauty e fashion sono un gioco e uno svago, ma anche un grande impegno. Aurora Boccuni, Mrs Lovely per Coppiaparfetta, crede fermamente che la cura del corpo e del look servano a tenere in forma e in ordine anche il cuore e la testa. Dal suo punto di vista occuparsi del proprio aspetto è anche un modo efficace per sentirsi bene, allenare l’autostima, stimolare buoni pensieri e migliorare il benessere complessivo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *