Quanto contano i legami di amicizia?
Pilastri della nostra esistenza, gli amici ci sono vicini nei momenti felici ma anche e soprattutto quando perdiamo la bussola per darci supporto e direzione.
Quanto è casualità e quanto invece è nostra responsabilità riguardo a questi incontri felici?
Io credo ci siano azioni che possiamo compiere per creare connessioni più profonde con le persone che ci stanno più a cuore.
Te ne elenco tre alla base di qualsiasi rapporto d’amicizia. E – perché no – d’amore.

1 Chiarisci: cosa vuoi da un’amicizia?

Comincia a farti una domanda: cosa chiedi a un’amicizia? Supporto, rispetto, aiuto pratico e/o tempo?

Qualsiasi sia la risposta, prova a guardare dentro di te e a chiederti con onestà se in questo periodo i tuoi (veri) amici possono essere in grado di darti ciò che chiedi.

Magari sono molto impegnati al lavoro e non hanno materialmente il tempo di trascorrere ore al telefono con te, ma questo non significa che ti amino meno o che non importi loro della tua vita e dei tuoi problemi.

Ogni volta che senti di desiderare qualcosa, prova a chiederti se i tuoi amici sono in grado di dartela, o se eventi maggiori glielo stanno forse impedendo.

Questo ti aiuterà a relazionarti con più serenità e a costruire connessioni più profonde, basate sulla comprensione e sull’accettazione.

2 Usa una comunicazione chiara

Tanto più in questi tempi, dove la comunicazione è confusa e possono nascere scontri verbali, cerca di essere chiaro quando spieghi il tuo punto di vista, anche se non sei d’accordo con le posizioni dei tuoi amici.

Cerca di esprimerti in modo sincero e autentico. Difendi le tue ragioni, a patto di non offendere e mai prevaricare gli altri.

3 Non temere di fare domande

Le domande sono uno strumento di connessione potente.

Stai chiedendo ai tuoi amici come stanno? Se hanno problemi da risolvere? Se serve loro il tuo aiuto?

Prova a domandare e interessati autenticamente ai loro problemi, perché questo creerà maggiore connessione, ti aiuterà a sciogliere eventuali scontri, nonché ad ammorbidire posizioni di pensiero diverse.

Regola di platino: tratta gli altri come vorresti essere trattato tu.

Se senti che le amicizie in questo periodo non sono semplici da gestire, cerca di pensare e agire in modo consapevole e prova a chiederti: “Come vorrei essere trattata io in questo caso?” “Cosa mi aspetterei di ricevere in questa occasione?”.

Queste domande ci aiutano a coltivare l’empatia e ci permettono di portare serenità in ogni nostro rapporto. Anche in una storia d’amore.

Articoli BY:

lucia@virgilio.it

Lucia ha un Doctorate in Psychology e Counselling, un Bachelor in PsychoAnthropology ed è membro dell’American Psychological Association, co-fondatrice di BlessYou International, e co-fondatrice e direttrice della scuola di PNL etica, Neurosemantica e Coaching LUCE® Libera Università di Crescita Evolutiva e del metodo di Breathwork Life Breath. Da trent’anni tiene corsi e conferenze, per privati e aziende, in Europa e in Asia. Nel 2008 fonda il metodo Tutta un’altra vita®. È autrice di best seller tradotti in oltre 8 lingue che hanno aiutato migliaia di persone nel mondo a vivere meglio. Nei suoi viaggi attraverso Asia, Africa, America Latina e Oceania ha studiato con maestri straordinari, dai quali ha appreso insegnamenti e tecniche uniche. Grazie a questo nel suo lavoro utilizza una sinergia tra psicologia tradizionale, pratiche motivazionali e antichi rituali, rendendo i suoi seminari esclusivi e originali. Vive tra Thailandia e Bali col marito Nicola e il cane Caligola.

    Leave a Comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *