Il mondo del fitness cambia continuamente le sue leggi per seguire ora una tendenza, ora l’altra. Tutte verita’ smentite dalla successiva verità di turno. Avendo provato sul campo per anni ad allenare marito-moglie, fidanzato-fidanzata, amante-amante (il Coach serio ha l’obbligo del segreto come avvocati e sacerdoti), mi sono reso conto che l’allenamento di coppia è tra i più produttivi.

I personal trainer tendono a differenziare gli allenamenti uomo-donna, approcciando, in termini di sequenza esercizi, in modo diverso. Il sesso, per farla breve, condiziona il progetto d’allenamento. Un grave errore. Se è vero che le intensità devono essere ragionevolmente calibrate, è altrettanto incontestabile che tonificare pettorali, spalle, schiena e glutei, è l’immutabile mission del personal trainer: che stia allenando una cliente o “un” cliente.

Il segreto del training vincente? Ecco la soluzione per la quale opto nel caso in cui mi trovi dinanzi una coppia-cliente: i due li alleno insieme. Perché questa scelta? Perché la coppia attiverà, consapevolmente o meno, proprio come una squadra agguerrita, ogni meccanismo per migliorare le proprie qualità individuali. Un successo, quindi, motivante, produttivo e divertente. È soprattutto un collante inatteso per la coppia. Un allenamento per così dire “simbiotico”. Ogni Coach-Trainer dovrebbe averlo come asso nella manica quando la situazione si fa complicata e nessuno dei due pare soddisfatto del proprio protocollo esercizi.

A questo punto, due cenni tecnici, coi quali agguantiamo al volo una legge del fitness: mediamente la donna è più resistente e l’uomo più forte. Ma cosa vuol dire nella fattualità circostanziata di un programma d’allenamento? Significa che se realizziamo una sequenza di esercizi in cui alternarsi, la donna solleverà via via carichi maggiori e l’uomo tenderà, tra un esercizio e l’altro, a recuperare in minor tempo. Con più forza, i carichi sollevati dalla donna la porteranno a tonificare in breve le spalle di cui prima, la schiena, e soprattutto seno e glutei. L’uomo, dal canto suo, brucerà più grassi. Perché il minor recupero, meccanismo miracolosamente attivato dal Personal Trainer sveglio, ossiderà quelle “maniglie” che la compagna non vede proprio di buon occhio.

Personal Trainer Roberto Romano

Articoli DI:

robyromano@hotmail.com

Laureato in relazioni pubbliche allo IULM, nella vita mi divido tra la scrittura di articoli di fitness come blogger e come contributor per magazine nazionali – tra cui Il Sole 24 Ore Sport, Vanity Fair, Sorrisi & Canzoni, Men’s Health e Starbene - attraverso i quali divulgo la cultura dello stare in forma, e la riorganizzazione gestionale di centri fitness e il recupero di impianti sportivi in difficoltà in qualità di gym manager. Quando ero un modello allenato e sportivo ho studiato esercizi e tecniche di allenamento che oggi costituiscono il patrimonio che trasmetto tutti i giorni ai personaggi del mondo della moda, della tv, dello spettacolo e della finanza che seguo one-to-one come coach-trainer e alle migliaia di persone che mi leggono sui magazine e sul mio sito (www.ptonline.it). La mia fitness-philosophy con le mie opinioni sull’universo fitness adesso è anche su Coppiaperfetta. Stay tuned.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie di terze parti. Per continuare a navigare nel sito dovete acconsentire al nostro uso dei cookies.